Le nature morte e il loro ermetico linguaggio – Villa Medicea di Poggio a Caiano

Le nature morte e il loro ermetico linguaggio

Le nature morte e il loro ermetico linguaggio – Villa Medicea di Poggio a Caiano

La famiglia Medici coltivò una grande passione per lo studio delle scienze naturali e per la loro traduzione in pittura. Così, come spesso era accaduto in altri campi artistici, anche in quello della “natura morta” furono i Medici a dettare a Firenze l’orientamento verso quel tipo di raffigurazione.

Dietro a questa “arte” magnifica, che trae la sua origine già in epoche molte antiche, ma che vede nel Seicento e nel Settecento la sua massima espressione, c’è molto di più di una semplice riproduzione dedicata al mondo della natura: basta osservare quei dipinti per capire che questo genere di pittura è permeata da un ermetico simbolismo.

Cosimo III de’ Medici ed il Gran Principe Ferdinando trovarono in Bartolomeo Bimbi un interprete superlativo, ma non fu il solo a saper tradurre quella “natura silente” in un vero e proprio “deposito di spiritualità.”

Visitando le stanze del Museo della Natura Morta ospitato nella Villa Medicea di Poggio a Caiano, avremo modo di immergerci in quel mondo silenzioso fatto di bellezza e di intime atmosfere.

per info contattare flodesiree@gmail.com
cell. +39.347-7068443 (dal lunedì al sabato 9-15)

oppure riempi  il form